Con il sostegno di

Ass. Teatro della Caduta  - Piazza Santa Giulia, 11 - Uffici: Via Bava, 28 - il Teatro: via Buniva 24 -  10124 Torino  (TO)

P.Iva/C.F.  08714940015 - Tel. 011/0606079

Into the Wilde

Nuova Produzione Debutto previsto Primavera 2020

di e con Marco Bianchini

a partire da De Profundis di Oscar Wilde

“Ma venne il Dolore e mi riportò da te” Alfred Douglas
“Coloro che scendono sotto la superficie lo fanno a loro rischio” Oscar Wilde

 

Verso la fine della sua detenzione al carcere di Reading Oscar Wilde scrive a Lord Alfred Douglas - Bosie, il suo amico/amante/pupillo - una lunga lettera che passa alla storia con il titolo De Profundis, in cui ripercorre le tappe della loro “malaugurata e deprecabile amicizia” che lo ha condotto alla rovina. De Profundis è considerato uno dei vertici dell’opera di Wilde, il momento in cui l’uomo che ha fatto di sé un’opera d’arte si mostra finalmente nella sua dimensione più intima e sincera.

Ma cosa succede se accogliamo l’invito dello stesso Wilde a non fermarsi alla superficie e leggiamo la famosa lettera moltiplicando i punti di vista?

Il nuovo spettacolo di Marco Bianchini è un monologo che parte dal De Profundis per indagare quello che si trova al di là della superficie delle cose. Tra biografia, memoir e divagazioni su post-verità, cultura mainstream e subcultura, botanica applicata alle scienze sociali, stereotipi, dittatura del politicamente corretto, discordianesimo, Cavalieri dello Zodiaco e Guerriere Sailor.