IMP(R)OSTORI

alta IMPOSTORI LOCADINA A4 con (R).png

di e con Francesco Giorda e Stefano Gorno

disegno luci Fabio Bonfanti

L’irriverenza della stand up comedy, il virtuosismo dell’improvvisazione e il desiderio di raccontarsi. Un’esperienza comica e poetica del tutto originale. Ogni volta, sempre diversa.

Francesco Giorda e Stefano Gorno coinvolgono gli spettatori e le loro storie, dando vita ad una drammaturgia che nasce qui e ora, direttamente in scena. L’adrenalina dell’improvvisazione, una comicità moderna e un linguaggio internazionale rendono Imp(r)ostori uno spettacolo innovativo.


I due comici - alfieri navigati nell’arte della stand-up comedy e dell'improvvisazione – con rigore quasi socratico, fedeli assertori dell’arte della maieutica, con il rigore di due novelli ostetrici, attingono alle esperienze e alle storie del loro pubblico, tirandone fuori il meglio. E il peggio. Qui accade la magia. O l’imbroglio? Gli spettatori lasceranno la sala con la ferma sensazione di aver dato alla luce, partorito, uno straordinario spettacolo. Ma chi è chi? E chi ha fatto cosa? I due Socrate sul palco sono davvero impostori? O gli impostori siete voi, seduti dalle poltroncine?


Lo spettacolo è andato in scena in anteprima al Cecchi Point, con due repliche ad inizio dicembre con uno straordinario successo di pubblico. Imp(r)ostori è diviso in due parti: la prima di Stand Up con il pubblico, la seconda è un’improvvisazione 'long form' di 30 minuti.